QuAD © 2017 – 2019 | ISSN: 2611-4437

   

Monografie – QuAD

Monografie

Il palazzo del Governo di Taranto. La politica, i progetti e il ruolo di Armando Brasini

A. Labalestra, Il palazzo del Governo di Taranto. La politica, i progetti e il ruolo di Armando Brasini, QuAD Monografie 1, Roma 2018, pp. 204.

ISBN: 978-88-7140-872-9

 

L’indagine documentata in queste pagine prende spunto da un interessante complesso di documenti inediti riguardanti il Palazzo del Governo di Taranto. Un sostanzioso numero archivistico che, tra documenti grafici e cospicui documenti scritti, raccoglie ciò che resta della complessa fase di elaborazione ed esecuzione di un progetto commissionato dalla Provincia di Taranto ed eseguito dall’architetto Armando Brasini. La ricostruzione storica proposta intende inquadrare questa vicenda all’interno del complesso quadro di eventi che travalicano le tematiche strettamente relative all’architettura e alla sua costruzione, fino a coinvolgere aspetti relativi a questioni economico-finanziarie e, soprattutto, sociali e politiche che, pur frequentemente tralasciate nelle ricostruzioni storiche, spesso risultano determinanti per la realizzazione di un’architettura. Trattandosi del più importante edificio governativo di una città che ha una rilevanza strategica militare fondamentale rispetto alle mire espansionistiche della Nazione, lo sguardo si è dunque spinto fino a toccare una serie di relazioni connesse ad un programma urbanistico ben più complesso all’interno del quale, questa architettura, assume progressivamente un ruolo centrale, fino ad incarnare le aspettative di divenire un «Palazzo Statale che dovrà rappresentare un’epoca».

 

Antonio Labalestra | (Torino 1975) architetto e storico dell’architettura.

Dottore di ricerca in Storia dell’Architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura a Venezia.
Da diversi anni si occupa dell’architettura italiana tra le due guerre e di architettura contemporanea svolgendo, a vario titolo, attività didattica presso il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Architettura del Politecnico di Bari. All’attività divulgativa esercitata attraverso interventi ed incontri pubblici, giornate di studio e convegni, associa un’intensa attività editoriale pubblicando numerosi saggi su volumi scientifici, riviste e media specializzati.